2.3 C
New York
sabato, Dicembre 10, 2022

Una Presidente per la Corte Costituzionale

La Corte Costituzionale cambia guida: Giuliano Amato, infatti, lascia il posto a Silvana Sciarra.
La dottoressa Sciarra, pugliese di origine, laureata in diritto del lavoro,ne è professoressa emerita presso l’Università di Firenze.

Prima donna ad essere designata giudice costituzionale nel 2014 dal Parlamento su indicazione del Movimento 5 Stelle, ora raggiunge un nuovo record: prima donna, a distanza di 3 anni dalla Cartabia, a diventare la quinta carica istituzionale della Repubblica italiana.

Nel suo curriculum, arricchito dall’impegno profuso da membro della Corte Costituzionale, è opportuno citare la sentenza emessa sull’indifferibilità della riforma delle norme sui licenziamenti e quella che ha bollato come discriminatoria la norma che prevedeva un limite di accesso al bonus bebè per alcune categorie di migranti.

La dottoressa Sciarra, nel suo discorso di insediamento, ha voluto rimarcare il suo attaccamento e la sua piena fiducia nelle istituzioni della Repubblica Italiana, ponendo però l’attenzione su alcune tematiche di rilevanza per il futuro e la tenuta sociale del nostro Paese: dall’eccessiva ed intollerabile elevata percentuale di femminicidi commessi negli ultimi anni alle morti sul luogo di lavoro, per passare poi alle carenti condizioni strutturali e alla qualità delle carceri italiane.

Presidente Silvana Sciarra

Le leggi,approvate dal Parlamento in questi ambiti ci sono, andrebbero però migliorate e implementate con un successivo aumento dei fondi destinati alle indennità dei lavoratori e alla ristrutturazione delle carceri italiane.

Rispondi