4.4 C
New York
mercoledì, Novembre 30, 2022

Avanguardie mondiali

Quella appena trascorsa è stata la settimana di assegnazione dei Premi Nobel 2022.
Il prestigioso riconoscimento, assegnato dal 1901, fu ideato dal chimico e filantropo Alfred Nobel.
Egli decise, infatti, prima di morire, di destinare le sue ricchezze all’istituzione di questo Premio con lo scopo di celebrare le personalità che si sarebbero contraddistinte a livello mondiale in scoperte scientifiche, nella stesura di opere letterarie e nella lotta per la pace ed i diritti umani.
Il prestigioso riconoscimento per la Pace ( la cui cerimonia a differenza delle altre categorie si tiene in Norvegia) quest’anno è stato conferito al dissidente bielorusso Ales Bialiatski, all’Organizzazione russa per i diritti umani Memorial e all’associazione ucraina per i diritti umani Center for Civil Liberties. Con questa scelta, si è voluto rimarcare l’importanza dei diritti umani, condannando la guerra russo-ucraina e gli abusi di potere.

Alla scrittrice francese Annie Ernaux è andato, invece,il premio alla Letteratura. Nelle sue opere si trova l’esaltazione di un aspetto fondamentale della vita in comunità: la memoria individuale.

A Svante Pääbo è stato conferito il Premio per la Medicina: biologo innovatore, ha applicato nei suoi studi la genetica alla paleontologia. Questo modus operandi lo ha condotto a scoperte fondamentali sui genomi degli ominidi estinti. Il suo prezioso apporto alla ricerca ha contribuito alla nascita di un nuovo ambito di studi: la paleogenomica.

In ambito fisico sono state ritenute degne di merito le scoperte riguardo la meccanica quantistica di lain Aspect, John Clauser e Anton Zeilinger.
Per la chimica sono stati insigniti del Premio Carolyn Bertozzi, Morten Meldad e K. Barry Sharpless per lo sviluppo di tecniche per ingegnerizzare molecole biologiche e la chimica biortogonale.
Studi di rilevante importanza quelli degli economisti Bernanke, Diamond e Dybvig che hanno ricevuto il Premio Nobel in questo ambito. Importante analisi riguarda il ruolo delle banche nelle crisi finanziarie e sul perché è preferibile evitarle( mediante un ruolo di garante da fare svolgere allo Stato).

Rispondi