12.9 C
New York
martedì, Dicembre 6, 2022

100 passi

Desidero ricordare Peppino Impastato con un pensiero nuovo, contestualizzato nell’oggi. Allora riparto dai 100 passi, l’esatta distanza tra la casa di Peppino e quella del boss locale di Cinisi, tale Badalamenti.

Perché partire da quei 100 passi?

Perché quel numero mi dice che Peppino conosceva bene la distanza tra lui e la mafia. Quei numeri, infatti, non misurano solo la distanza tra due edifici, ma tra due posizioni, due modi diversi di concepire la vita. Ecco, oggi credo che dovremmo domandarci tutti se anche noi sappiamo misurare l’esatta distanza tra la il nostro mondo e quello mafioso. Potremo certamente non essere coinvolti in loschi affari, ma siamo proprio sicuri di non aver assorbito in qualche modo la mentalità mafiosa?

Oggi più che mai ricordare vuol dire lasciarsi attraversare da un insegnamento ben preciso che deve poter fare luce sul nostro modo di essere umani e cittadini.

Rispondi