Sergio Mattarella Tag

Posted On Gennaio 2, 2022By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Società

Una lezione importante per un nuovo anno

Il lavoro precario ha occupato un posto importante nel messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica. In realtà ogni pensiero racchiuso nel discorso di Mattarella non può essere definito di secondaria importanza, tale è la complessità del tempo che viviamo. Questo esige uno sguardo sempre più ampio sulla realtà. Nulla può essere considerato marginale. Dentro tale complessità ognuno di noi ha vissuto esperienze che lo hanno segnato. Chi era già povero ha conosciuto ancora meglio il morso della fame. Chi sperava in un futuro lavorativo più stabile ha dovutoRead More

Posted On Maggio 23, 2021By Cinzia - The EnquirerIn Società

Caro Giovanni, chi siamo noi?

Caro Giovanni, chi siamo noi? Ancora oggi siamo in cerca di una verità che completi quella già accertata. Questo vale per te, Giovanni Falcone, per Paolo Borsellino e per molte altre vicende italiane. Il punto, però, in questo anniversario non è tanto porsi la domanda: chi è stato? Una domanda ancora più utile che dovremmo e potremmo porci, caro Giovanni, è questa: chi siamo noi oggi? Noi che ricordiamo te, i tuoi cari, la tua scorta. Noi che divoriamo libri e facciamo crescere l’audience di trasmissioni che ripercorrono la tua storiaRead More
Come di consueto l’1 maggio, in occasione della “Festa dei lavoratori”, si è tenuto il discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.Il PdR ha esortato le forze di governo e quelle all’opposizione a mettere da parte le divisioni e progettare un Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ben strutturato ( Recovery Plan), così da poter sfruttare al meglio i fondi europei in investimenti oculati, mirando a creare numerose opportunità occupazionali, colmare il divario tra diverse aree del Paese e porre rimedio ad arretratezze ormai radicate nella società italiana. Il lavoroRead More

Posted On Gennaio 3, 2021By Cinzia - The EnquirerIn Politica

Il messaggio di Mattarella agli aspiranti statisti

Ho letto e riletto il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Come di consueto molteplici sono stati i commenti dei diversi esponenti politici e non solo. Reazioni a caldo, in alcuni casi composte da parole vuote, scelte a corredo di un pensiero sempre più assente e oramai irricevibile. Le espressioni di ringraziamento non sono mancate, dicevo. Tutti hanno apprezzato il richiamo alla responsabilità, al senso del dovere, al senso delle istituzioni. Qualcosa non torna, però, e tra i miei pensieri si fa strada una domanda: iRead More

Posted On Marzo 17, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Politica, Società

Responsibility: quale vo(l)to dare al Paese?

Il popolo sovrano si è espresso. Il dado è tratto. Nonostante tutto, però, siamo fermi al palo. Diverse sono le ipotesi che in queste ore si susseguono, tutte attraversate dall’immane (?) sforzo di trovare una soluzione/accordo per dare un Governo a questo Paese. Nel frattempo il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella invita tutti alla  responsabilità. Responsibility è oggi la parola d’ordine invocata da più parti. Il tempo della responsabilità, però, non è qualcosa che si improvvisa. Insomma, non possiamo immaginarlo o paragonarlo ad un coniglio che improvvisamente esce fuori dalRead More
Sembra trascorso tantissimo tempo dalla sera del 31 dicembre 2017, da quando il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha presentato pubblicamente il suo messaggio di fine anno. Neppure un mese ci separa da quell’appuntamento e tutto sembra quasi caduto nell’oblio. Sì, giusto il tempo di qualche prima pagina sui quotidiani più importanti, di qualche comunicato ad opera dei sindacati e anche dei partiti politici per ringraziare il Presidente Mattarella di aver posto al centro il lavoro e la sua necessità, e poi nulla più. Lo constatiamo in queste ore diRead More

Posted On Novembre 4, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Società

4 novembre: alle Forze Armate la difesa, ai politici la contesa?

Il 4 novembre è la giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate. Una celebrazione importante per ricordare “la conclusione della Grande Guerra, una tragedia che causò enormi sofferenze all’intero continente europeo e provocò lutti in ogni contrada d’Italia”. Una storia che, nonostante sia stata segnata da tanta tragicità, ha conosciuto nel secolo scorso “un altro conflitto mondiale e guerre regionali che hanno continuato a devastare l’Europa”. Forse il passaggio più significativo del messaggio pronunciato questa mattina dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è fissato in queste poche parole, come ancheRead More