Italia Tag

Cosa pensano gli esponenti dei diversi partiti/movimenti del contratto per il governo del cambiamento M5S-Lega è ormai fin troppo noto. Tuttavia, per provare a tastare il polso del Paese, sganciandoci per un attimo dai post al veleno, dai like, dai tweet, dagli hashtag che affollano la rete, appare necessario ascoltare (concetto difficilissimo oggi) le reazioni al documento da parte di alcune delle organizzazioni rappresentative del mondo del lavoro del nostro Paese. Federalberghi e Confindustria, ad esempio, esprimono pareri diversi sul contratto di governo per il cambiamento. Vediamo perchè. In unRead More

Posted On marzo 17, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Politica, Società

Responsibility: quale vo(l)to dare al Paese?

Il popolo sovrano si è espresso. Il dado è tratto. Nonostante tutto, però, siamo fermi al palo. Diverse sono le ipotesi che in queste ore si susseguono, tutte attraversate dall’immane (?) sforzo di trovare una soluzione/accordo per dare un Governo a questo Paese. Nel frattempo il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella invita tutti alla  responsabilità. Responsibility è oggi la parola d’ordine invocata da più parti. Il tempo della responsabilità, però, non è qualcosa che si improvvisa. Insomma, non possiamo immaginarlo come un coniglio che improvvisamente esce fuori dal cilindro diRead More

Posted On agosto 24, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Appalti, Lavoro, Società

Costruzioni e abusivismo: la verità che manca

Il termine “verità” potrebbe apparire subito inopportuno, scomodo o, addirittura, inappropriato. Tante sono le verità che dovrebbero essere raccontate all’indomani dell’evento sismico che ha interessato Ischia e ad un anno esatto dal terremoto che ha colpito il Centro Italia. Eppure, nonostante tutte le posizioni, i punti di vista diversi sulle costruzioni e sull’abusivismo, c’è una sola verità da raccontare, una sola verità manca. Vediamo perchè attraverso un testamento prezioso che lo scrittore e saggista francese Charles Pèguy ci ha lasciato nell’opera “L’Argent”, nel 1914: “Un tempo gli operai non eranoRead More
C’è un luogo in cui, in questi giorni, è possibile scattare una fotografia dell’Italia reale: la Fiera di Roma. Proprio all’interno di questa struttura immensa si stanno svolgendo le prove preselettive per accedere al concorso di assistente giudiziario. Tantissime persone si stanno via via presentando per sostenere una prova che, chissà, forse o magari, servirà ad aprire un varco su un futuro lavorativo un po’ meno incerto del presente. Nella folla accalcata sotto il sole, in attesa del fischio di partenza, migliaia e migliaia di volti visibilmente attraversati da segniRead More

Posted On aprile 12, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Società, Sviluppo

Caso Italia: causa persa o questione di cuore?

Alle porte delle festività pasquali lo scenario che si presenta sotto i nostri occhi, sia a livello locale che nazionale, è ben lungi dal rimandare ad una terra e ad un popolo che aspirano a risorgere da una mentalità di morte. Corruzione, mafia, clientelismo, sfruttamento lavorativo, aumento delle disuguaglianze sociali, guerre tra Procure, un senso di giustizia davvero annacquato, un potere politico sempre più spavaldo, tanta rassegnazione da parte delle fasce più deboli della popolazione, tanta povertà materiale e morale, sembrano essere i tratti caratteristici dell’Italia da consegnare alla Storia.Read More

Posted On ottobre 5, 2016By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Società

Italia: cervelli in fuga o “al confino”

Le recenti dimissioni del deputato Ilaria Capua, la minaccia di dimissioni (successivamente ritirate) da parte del dott. Carlo Tansi, attualmente responsabile della Protezione Civile Regione Calabria, non possono che confermare come l’Italia non sia soltanto la Nazione dalla quale i cervelli fuggono per cercare altrove “collocazione” adeguata, ma anche il Paese dove le persone più competenti, quelle che provano a mettere in campo tutte le forze necessarie per servire il bene comune, vengono messe all’angolo, condannate ad un esilio insopportabile, da scontare paradossalmente nella propria terra. I motivi sono tanti,Read More