impresa Tag

Posted On febbraio 27, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Politica

Le tre mission di Confindustria per la XVIII Legislatura

Per la prossima Legislatura Confindustria ha individuato tre mission per un progetto che possa rimettere al centro dell’agenda politica la questione industriale: lavoro, crescita e riduzione del debito. Per l’esattezza: tre mission per tre attori per sei assi proritari. Tre mission: un’Italia che include e che consente pià lavoro per i giovani; un’ Italia che cresce di più e in modo costante; un’Italia che rassicura, con il graduale rientro del debito pubblico. Tre attori: le imprese, l’Europa, la politica nazionale. Sei assi prioritari: un’Italia più semplice ed efficiente, preparazione alRead More

Posted On settembre 30, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Politica, Società

Licenziamenti individuali e collettivi: cosa cambia?

Il dibattito sull’occupazione e sui licenziamenti è all’ordine del giorno, non vi è dubbio. Sull’occupazione vengono forniti dati, anche altalenanti, dati che, a seconda del tipo di lettura che ne viene data, possono apparire positivi o negativi. Si parla delle motivazioni che legittimano o legittimerebbero i licenziamenti, delle cause di ricorso dei lavoratori, della vita stessa delle persone che si ritrovano da un giorno all’altro senza uno straccio di lavoro, a qualsiasi età, pronte e costrette a ricominciare anche in luoghi nuovi, lontani da una buona quotidianità costruita nel tempo.Read More

Posted On agosto 4, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Mezzogiorno

Crescita economica del Mezzogiorno: resto al Sud. No, tu no

Il  decreto legge 91/2017,  meglio conosciuto come decreto Mezzogiorno (che può dire tutto e allo stesso tempo non dire niente), dopo il via libera definitivo della Camera, è diventato legge. Il progetto (?) viene salutato da molti come una ripartenza in cui credere per risollevare le sorti del Sud del Paese, dal momento che questo sconta un disagio maggiore rispetto a quello delle altre regioni d’Italia, non certo da oggi o dall’inizio del nuovo millennio. In tutti questi anni abbiamo ascoltato fiumi di parole e contato fiumi di denaro. NonostanteRead More
Per  accostarci al dramma di chi vive l’esperienza di un possibile licenziamento, nei call center come in altre aziende sparse in tutta Italia, è imprescindibile avere contezza di alcuni punti fermi, senza così cadere nella tentazione delle false premesse o false promesse, entrambe anticamere dei luoghi comuni e delle inutili frasi fatte. Partiamo dal profitto, sempre demonizzato, chissà perchè. E’ bene ricordare che senza il profitto, senza la ricchezza, non è possibile investire nè al Nord e nè al Sud Italia. Senza investimenti non c’è crescita, ne siamo tutti consapevoli.Read More

Posted On maggio 31, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Impresa, Lavoro, Società

Difendere il lavoro dalla malapianta dell’ignoranza

Come difendere il lavoro dalla malapianta dell’ignoranza? In che modo e perchè l’ignoranza dovrebbe danneggiare il lavoro? L’articolo 41 della Costituzione della Repubblica italiana recita che “L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali”. Il dibattito su questo articolo si è spesso concentrato sull’opera di chi assume l’iniziativa privata,Read More
Con la pubblicazione del Correttivo del Codice degli Appalti Pubblici e dei Contratti di Concessione, avvenuta in Gazzetta Ufficiale lo scorso 5 maggio, in vigore, pertanto, dal 20 maggio 2017, a seguito del Codice approvato nell’aprile del 2016, speriamo di avere finalmente una occasione per far compiere un salto di qualità a tutto il settore interessato dagli appalti e dalle concessioni, sia in relazione alle normative, sia in relazione alla qualità delle imprese e, più in generale, del lavoro. Il fatto che un Codice approvato in data 18 aprile 2016,Read More
Nell’era della quarta rivoluzione industriale, meglio conosciuta come Industry 4.0, urge una riflessione sul lavoro, sulle sue trasformazioni, sulle conseguenze che il lavoro nuovo ha sulla persona che lo svolge e sull’intera società. Sono trascorsi quasi due anni dalla pubblicazione dell’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco e, nonostante personaggi di spicco del mondo sindacale, economico, politico, continuino a ricordarne il messaggio importante (che nessuno smentisce), si avverte la mancanza di un pronunciamento magisteriale sulla quarta rivoluzione industriale, di una nuova Rerum Novarum per illuminare e spiegare le cose nuove diRead More
Termini come Costituzione, diritto al lavoro, doveri, iniziativa economica privata sono ogni giorno, o quasi, al centro  del dibattito pubblico. E poichè proprio il dibattito pubblico ha bisogno, oggi più che mai, di essere liberato dai luoghi comuni e dal qualunquismo, proviamo a fare chiarezza intorno al significato di questi termini con l’ausilio prezioso del *Prof. Leonardo Bianchi, docente universitario di Diritto costituzionale, Università degli Studi di Firenze. Prof. Bianchi, il primo articolo della nostra Costituzione recita che “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. Possiamo provare a ridefinireRead More

Posted On marzo 16, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Voucher

Voucher: emblema di una libertà che non sappiamo usare

Quanto accaduto e sta accadendo intorno all’universo dei voucher è la dimostrazione di come noi italiani siamo un popolo che riesce sempre meno a fare buon uso della sua libertà, che ha smarrito completamente, o quasi, il significato della parola buon senso. Chi ha, infatti, definito il voucher come un tema sopravvalutato e marginale del mercato del lavoro sbaglia assai. Così come un semplice raffreddore può essere sintomo di malattie importanti, così l’impiego ingiusto dello strumento voucher può essere la spia di un forte malessere, di quel cattivo uso dellaRead More

Posted On marzo 7, 2017By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro, Società

Buste paga: qualcosa di nuovo, anzi di antico, nel ddl Di Salvo

Appare a tratti surreale ritrovarsi a riflettere e a scrivere su argomenti che rimandano all’esistenza di contratti di lavoro degni di questo nome, di buste paga, mentre il dibattito pubblico è pressocchè assorbito dalla questione annosa “voucher sì, voucher no”. E’ quasi come uscire da un tunnel, con la certezza che i contratti di lavoro, a tempo determinato o indeterminato, come anche l’impegno a favore di una giusta retribuzione, nel rispetto dei diritti costituzionali, continuano a rappresentare, seppur timidamente, i punti cruciali dai quali non è possibile prescindere quando siRead More