Un #pensiero alle 20.00 Category

Posted On Agosto 7, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Il lancio della moneta

“Quando ti trovi davanti a due decisioni, lancia in aria una moneta. Non perché farà la scelta giusta al posto tuo, ma perché nell’esatto momento in cui la moneta sarà in aria, saprai improvvisamente in cosa stai sperando”. Questa frase di Bob Marley torna davvero utile questa sera, in queste ore in cui seguiamo passo passo gli eventi che si stanno succedendo dopo la bocciatura in Senato della mozione pentastellata contro il Tav. In realtà, più che davanti ad una decisione, noi comuni cittadini ci ritroviamo questa sera davanti aRead More

Posted On Luglio 22, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Adesso tocca a me

“Adesso tocca a me” è una frase che il magistrato Paolo Borsellino pronunciò rivolgendosi alla moglie, subito dopo la morte del suo collega Giovanni Falcone. “Devo fare in fretta, perchè adesso tocca a me”. Questa espressione la utilizziamo spesso quando decidiamo di partecipare attivamente ad un progetto, quando sentiamo di dover fare la nostra parte in una situazione, quando siamo colti dall’ entusiasmo per un impegno che ci fa felici. Paolo Borsellino, invece, con quel comando rivolto a se stesso, intese dire che il prossimo a morire per mano diRead More

Posted On Luglio 19, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Se provassimo

Se provassimo ogni tanto a trasformare le affermazioni che seguono in domande non sarebbe male. Avremmo buone chance di rimanere desti. Sempre ammesso che lo vogliamo, si intende. Scegliere, infatti, presuppone l’esistenza di una volontà in noi e forse è proprio su questa che dovremmo principalmente lavorare. Sulla volontà e sulla libertà interiore. “Scelgo di vivere per scelta, e non per caso. Scelgo di fare dei cambiamenti, anziché avere delle scuse. Scelgo di essere motivato, non manipolato. Scelgo di essere utile, non usato. Scelgo l’autostima, non l’autocommiserazione. Scelgo di eccellere,Read More

Posted On Giugno 17, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Il cuore è fuori che aspetta

Ci sono dei luoghi in cui non è più possibile tornare. Non perché venga meno la capacità di accedervi, di dimorare, di trascorrervi del tempo. Semplicemente ti accorgi che, mentre ti trovi fisicamente in quel luogo, in realtà tu sei già altrove, il tuo cuore è fuori che aspetta, che brontola perché non ti vede arrivare. E dove ti vuole portare il tuo cuore?  A cercare e trovare ciò che per te è importante. Proprio qualche giorno fa mi sono divertita ad osservare due bambini a messa con la loroRead More

Posted On Giugno 10, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Accanto ad un cieco

Guidare un cieco non dev’essere un compito facile. E’ una bella responsabilità se si considera che l’impegno non consiste semplicemente nell’accompagnare l’altro lungo la strada. Chi guida un cieco non dona tanto il suo tempo, la sua spalla, la sua mano per facilitare i movimenti, quanto i suoi occhi per consentire a chi non può vedere di contemplare ugualmente un mondo e una realtà di cui è parte. Quando qualcuno osserva il mondo attraverso i nostri occhi non possiamo permetterci di mantenere uno sguardo distratto sulle cose, svogliato a talRead More

Posted On Giugno 9, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Perchè dirlo alla luna?

Finalmente è arrivato il caldo! Tutti al mare! O forse no. Come ogni anno che si rispetti, all’arrivo della bella stagione, pullulano sui social immagini che raccontano della presenza di disservizi, del mare inquinato, di una terra abbandonata e così via. Per carità, tutto vero. Il punto in questione, però, è un altro: perchè dirlo alla luna? Le cose che non vanno sono tante e non dobbiamo aspettare l’arrivo della bella stagione per “vederle” e per parlarne. Non solo. Da tanto tempo facciamo confusione tra lamentela e denuncia. Sui socialRead More

Posted On Maggio 24, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Votare non ha controindicazioni

Votare non ha controindicazioni. Votare è semplicemente una cosa giusta da fare. Come quando incontri per strada una persona in difficoltà e la soccorri. Sai che è giusto aiutarla e lo fai, senza porti tante domande. Come quando sai di avere torto e chiedi scusa nonostante l’ orgoglio si faccia sentire forte dentro di te. Come quando ti alzi la mattina e vai a lavorare, nonostante la stanchezza o il cattivo umore, perché non tutto va come vorresti. Questi esempi potranno apparire banali, non pertinenti alla questione del voto comeRead More
La proposta di Salvini di abolire il reato di abuso d’ufficio non si può definire certo un bel modo per ricordare l’ impegno e il sacrificio di Giovanni Falcone, di chi ha perso tragicamente la vita nella strage di Capaci, per contrastare la mafia, la mentalità mafiosa, la cattiva amministrazione, la corruzione nella pubblica amministrazione. Improvvisamente Salvini si preoccupa dei sindaci, della loro paura di finire nelle maglie della giustizia, magari per la firma di qualche documento. Chiariamo un punto: i cittadini in generale, i sindaci in particolare, chiedono alleRead More

Posted On Maggio 9, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Alla luce dei social

Una volta si diceva “Fare tutto alla luce del sole”! Questa espressione significava molto, era sintomo di una volontà e di un impegno a lavorare nella trasparenza, con chiarezza di intenti. Una volta… appunto. Senza scomodare troppo la nostalgia, oggi possiamo comunque affermare che quel fare ” alla luce del sole” è stato sostituito in buona parte da un fare “alla luce dei social”. E cosa vorrà dire questo? Di quale luce trattasi? Intanto non siamo in presenza di una luce naturale, bensì artificiale, ammesso sempre che di luce possaRead More

Posted On Maggio 2, 2019By Cinzia - The EnquirerIn Un #pensiero alle 20.00

Ricordando Maria

All’indomani della festa del Primo maggio vorrei condividere il ricordo di Maria, una donna coraggiosa conosciuta un bel po’ di anni fa. Sembra ieri, eppure saranno trascorsi più di dieci anni. Maria, una lavoratrice, una camionista. Rimasta vedova e con dei figli da crescere, aveva iniziato a guidare il camion del marito subito dopo la sua morte e trasportava arance. Un lavoro che non avrebbe mai pensato di fare. Neppure nel più bizzarro dei sogni avrebbe mai immaginato di mettersi alla guida di un camion articolato! Non so cosa facciaRead More