Lavoro Category

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato la Nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell’occupazione relativa al III trimestre 2018. Cosa ci consegna il report? “Nel terzo trimestre del 2018 si registrano 2 milioni e 822 mila attivazioni di contratti di lavoro, al netto delle Trasformazioni a Tempo Indeterminato (da Tempo Determinato e da Apprendistato) in aumento di circa 42 mila attivazioni (pari a +1,5%) rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Ad esse corrispondono circa 2 milioni e 187 mila lavoratori, in crescita di 35 mila unità (pariRead More

Posted On ottobre 26, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro

Lavoro e Settimana sociale di Cagliari: un capitolo ancora aperto

È già trascorso un anno dalla 48° Settimana Sociale dei cattolici italiani, svoltasi a Cagliari, il cui tema di fondo “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale” era stato ispirato e tratto da un paragrafo dell’esortazione apostolica Evangelii gaudium di Papa Francesco, il paragrafo 192, che recita come segue: «Desideriamo però ancora di più, il nostro sogno vola più alto. Non parliamo solamente di assicurare a tutti il cibo, o un “decoroso sostentamento”, ma che possano avere “prosperità nei suoi molteplici aspetti”. Questo implica educazione, accesso all’assistenza sanitaria,Read More

Posted On settembre 28, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Impresa, Lavoro

Benedetto Cotrugli e l’umanesimo del buon imprenditore

In un tempo in cui termini quali “azzardo”, “rischio” vengono pronunciati con una leggerezza da far paura, parlare della virtù della prudenza, declinata al mondo dell’impresa, del lavoro in sintesi, può essere per certi versi un’operazione addirittura salvifica. Per questo motivo propongo il contributo del prof. Flavio Felice, Chairman del Centro Tocqueville Acton, e professore ordinario di “Storia delle Dottrine Politiche” presso l’Università del Molise, sulla figura di Benedetto Cotrugli e l’umanesimo del buon imprenditore. «La prudenza è il principale elemento dell’onestà e ha in sé il discernimento del bene eRead More

Posted On settembre 27, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro

La sentenza della Consulta non scalfisce l’impianto del Jobs Act

A cura del prof. Pietro Ichino (articolo pubblicato sul sito dell’autore stesso https://www.pietroichino.it/) Commento tecnico “a caldo” alla notizia della decisione della Corte costituzionale del 26 settembre 2018 sulla questione sollevata dal Tribunale di Roma il 26 luglio 2017 in riferimento alla nuova disciplina dei licenziamenti, in attesa del deposito della motivazione della sentenza – In argomento v. anche il mio commento all’ordinanza del Tribunale di Roma – In fondo al post, un grafico che dà conto dell’entità degli indennizzi per i vari casi di licenziamenti affetti da vizi sostanziali o formali, previsti dalla legge vigenteRead More
La Corte Costituzionale dichiara illegittimo il criterio di determinazione dell’indennità di licenziamento. Nel sito Dottrina per il Lavoro, diretto dal dott. Eufranio Massi, viene riportata una notizia che certamente farà riflettere e discutere nelle prossime ore: “La Corte costituzionale ha dichiarato illegittimo l’articolo 3, comma 1, del Decreto legislativo n.23/2015 sul contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, nella parte – non modificata dal successivo Decreto legge n.87/2018, cosiddetto “Decreto dignità” – che determina in modo rigido l’indennità spettante al lavoratore ingiustificatamente licenziato. In particolare, la previsione diRead More

Posted On settembre 19, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro

Settembre, andiamo. È tempo di lavorare

Settembre, andiamo. È tempo di lavorare. In realtà c’è chi non ha mai smesso di lavorare, neppure in estate. C’è anche chi non ha mai neppure cominciato o ha interrotto da tempo e non trova il modo di “tornare in pista”. Tuttavia settembre è sin dai tempi della nostra fanciullezza, del rientro a scuola, il momento della ripresa, il momento in cui possiamo dire che inizi davvero un nuovo anno. Nuovi propositi, nuove promesse fatte a noi stessi, una nuova pagina da scrivere, tante incognite legate ad un presente caricoRead More
ILVA, BENTIVOGLI A DI MAIO: Se “delitto perfetto” si assuma responsabilità di annullare gara. Altrimenti il suo gioco delle tre carte è sulla pelle di cittadini e lavoratori Taranto. Nella conferenza stampa, il Ministro ha dichiarato per ben 5 volte che “per lui e il Ministero la gara è illegittima”. Che vi è stato ”eccesso di potere”. Ma che la legge, impedisce sia di pubblicare il parere dell’Avvocatura e anche di annullare la gara. Purtroppo caro Ministro, nel parere che Lei stesso ha chiesto all’Anac, quest’ultimo assegna a Lei laRead More

Posted On luglio 30, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro

Decreto dignità: precarietà e rischio d’impresa. Una provocazione

Il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, in un confronto avuto in televisione con il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, ha più volte sottolineato come nel dibattito pubblico termini quali precarietà, flessibilità, concorrenza sleale, addirittura illegalità vengano utilizzati come sinonimi, vocaboli intercambiabili. Occorre fare chiarezza e mettere ordine, ha voluto intendere il numero uno di Confindustria. Come dargli torto? Nessuno potrebbe parlare di precarietà come di un reato o di un fenomeno di illegalità. Il condizionale è d’obbligo, si sa, in un momento di grave confusioneRead More
Il quadro lavorativo locale è per lo più irregolare, e benché venga rilevato un dato del 46% di disoccupazione, posso dire che moltissimi sono i giovani che si danno da fare, inseriti in contesti turistici, ristorativi, del terzo settore in generale, per lo più in dimensione di lavoro sommerso, e quindi fuori dalle statistiche… dove nel totalmente sommerso le condizioni contrattuali sono disattese rispetto a orario di lavoro o stipendio! È in questo contesto che inizia la mia esperienza di ragazza, che subito dopo il diploma in Arte della CeramicaRead More
Nell’ultimo ventennio, il mercato del lavoro italiano ha subito profonde trasformazioni. Le riforme che si sono susseguite − dal “Pacchetto Treu” (L. 196/97) alla “Legge Biagi” (2003), fino al Jobs Act (2015) – hanno introdotto nuove tipologie contrattuali, eliminato alcune norme ritenute eccessivamente vincolanti, come l’art. 18, e accresciuto la flessibilità del lavoro, al fine di renderlo meglio rispondente alle esigenze delle imprese. Uno dei dati più significativi delle trasformazioni del lavoro è il costante incremento dei contratti a tempo determinato. Nel 2017, in Italia quasi il 16% degli occupatiRead More