Posted On marzo 20, 2019 By In Lavoro, Società With 123 Views

Accanto a Fabio Cifuni e alla cooperativa Progetto Germano

Accanto a Fabio Cifuni e alla cooperativa Progetto Germano.
Comunicato
L’ Azione Cattolica da sempre si è mostrata segno visibile di speranza per la nostra società!
Oggi più che mai siamo chiamati a prendere coscienza della realtà in cui viviamo: occorre incoraggiare la nostra gente a non restare in silenzio, occorre ricordare e incarnare l’eredità lasciataci da Don Lorenzo Milani, “I care”, ovvero “mi sta cuore”.
Purtroppo la prima piaga della nostra società è l’indifferenza, per cui “se non tocca me non mi interessa”; altra piaga, che colpisce anche la nostra vita spirituale, è il negazionismo: negare l’esistenza del male. La nostra realtà è macchiata da questi mali, negare e far finta di non vedere non serve a nulla.
Come associazione esprimiamo la nostra piena solidarietà al segretario diocesano MLAC, Fabio Cifuni, così come pure alla sua cooperativa Progetto Germano, per il vile atto intimidatorio di cui sono stati vittime.
Questa ennesima intimidazione non avrà certo la forza di interrompere il percorso di legalità finora seguito.
L’ unione e la cooperazione quotidiana ci permetteranno di percorrere ancora questa strada di speranza per la nostra terra.
Ci auguriamo che queste nostre parole siano un richiamo alla responsabilità fraterna; non possiamo restare indifferenti di fronte a queste gesti che, pur se piccoli, colpiscono una realtà bella e piena di speranza.
Ci auguriamo che ciascuno possa trovare il coraggio di dire e di essere presenza viva nel nostro territorio, testimoni di un Dio che non resta fermo e indifferente, bensì di un Dio che si prendere cura dei suoi!
La Presidenza Diocesana di AC
L’assistente e la consulta MLAC

Tags : , , , ,

La mia quasi ventennale esperienza lavorativa riguarda l'ambito amministrativo-commerciale, ma da sempre coltivo l'amore per la scrittura. Nel 2014 ho pubblicato un volume sul tema del lavoro "Alziamo il tiro. Un corpo a corpo con la Rerum Novarum, tra i falsi rimedi di ieri e di oggi". Amo la conoscenza e cerco di combattere l'ignoranza: la mia e quella degli altri.

Rispondi