Monthly Archives: "Luglio 2018"

Posted On Luglio 30, 2018By Cinzia - The EnquirerIn Lavoro

Decreto dignità: precarietà e rischio d’impresa. Una provocazione

Il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, in un confronto avuto in televisione con il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, ha più volte sottolineato come nel dibattito pubblico termini quali precarietà, flessibilità, concorrenza sleale, addirittura illegalità vengano utilizzati come sinonimi, vocaboli intercambiabili. Occorre fare chiarezza e mettere ordine, ha voluto intendere il numero uno di Confindustria. Come dargli torto? Nessuno potrebbe parlare di precarietà come di un reato o di un fenomeno di illegalità. Il condizionale è d’obbligo, si sa, in un momento di grave confusioneRead More
Il quadro lavorativo locale è per lo più irregolare, e benché venga rilevato un dato del 46% di disoccupazione, posso dire che moltissimi sono i giovani che si danno da fare, inseriti in contesti turistici, ristorativi, del terzo settore in generale, per lo più in dimensione di lavoro sommerso, e quindi fuori dalle statistiche… dove nel totalmente sommerso le condizioni contrattuali sono disattese rispetto a orario di lavoro o stipendio! È in questo contesto che inizia la mia esperienza di ragazza, che subito dopo il diploma in Arte della CeramicaRead More
Nello spirito di questo bel blog, che spero potrà accompagnare la nostra riflessione civile per tanti altri anni, la presente vuole essere una provocazione e al tempo stesso un invito all’approfondimento. L’agenda del governo gialloverde presenta tra le sue priorità il problema del lavoro e quello dell’immigrazione. È impossibile negare che la gran parte di messaggi, invero spesso contraddittori, che gli esponenti di questa maggioranza fanno arrivare all’opinione pubblica si situino lungo un asse comunicativo che presenta ai suoi poli queste due issues. Tuttavia, la loro correlazione non è immediatamenteRead More
Il rapporto di Demoskopika relativo alla spesa dei comuni riguardante l’assistenza alle categorie sociali più deboli è allarmante. La nota scientifica dell’istituto di rilevazione e ricerca traccia un quadro che esige delle riflessioni. Al netto del fatto che lo studio è stato effettuato seguendo il parametro delle “rette destinate al ricovero in strutture per anziani/minori/ soggetti portatori di handicap ed altri servizi connessi”, e quindi la spesa delle amministrazioni presa in considerazione riguarda questo segmento di intervento, c’è da aprire una discussione seria e approfondita, se, per esempio i ComuniRead More
Nell’ultimo ventennio, il mercato del lavoro italiano ha subito profonde trasformazioni. Le riforme che si sono susseguite − dal “Pacchetto Treu” (L. 196/97) alla “Legge Biagi” (2003), fino al Jobs Act (2015) – hanno introdotto nuove tipologie contrattuali, eliminato alcune norme ritenute eccessivamente vincolanti, come l’art. 18, e accresciuto la flessibilità del lavoro, al fine di renderlo meglio rispondente alle esigenze delle imprese. Uno dei dati più significativi delle trasformazioni del lavoro è il costante incremento dei contratti a tempo determinato. Nel 2017, in Italia quasi il 16% degli occupatiRead More